Quarto millennio


Intestazione2.png

SoloFinanza.jpeg

(Solo Finanza)

Da un libro di scuola del quarto millennio: “Nel quinto secolo A.C. gli ateniesi erano convinti che il sole e la luna fossero divinità; Anassagora, per avere sostenuto che fossero una massa incandescente ed un corpo roccioso, fu accusato di empietà e condannato all’esilio (condanna che tornava comoda ai nemici politici di Pericle)… All’inizio del terzo millennio l’umanità era ancora convinta che l’inflazione fosse un’oscura insidia dell’economia da tenere sotto il saggio controllo di governi e Banche Centrali. Alcuni economisti (es. Ludwig Von Mises, Gary North) sostenevano che proprio l’azione di governi e Banche Centrali provocasse l’inflazione; ma furono opportunamente “silenziati” (censura che tornava comoda per motivi politici).

Annunci

Problema risolto


Intestazione2.png

UgoBardi.jpg

(Ugo Bardi)

Le emissioni inquinanti dei motori diesel e a benzina (es. autovetture, areoplani) sono un bel problema.

Brillantemente risolto dal governo: pare che sarà introdotta una tassa addizionale al bollo auto, secondo la presunta dannosità delle emissioni del veicolo. Vi sconsiglio di acquistare un aereo!

Banchieri, formichine e cicaloni


Intestazione2.png

inflazione.jpg

(Francesco Dotti)

Lo spauracchio delle formichine (pensionati e/o piccoli risparmiatori) è l’inflazione: un invisibile rapinatore che legalmente, giorno dopo giorno, erode pensioni e risparmi. La benedizione delle cicale (debitori cronici) è l’inflazione: un invisibile angelo custode che li assiste a prendere in prestito danaro buono per poi pagare il debito con uno sconto legalmente inattaccabile (danaro inflazionato). La cicala più grande è la cicala maxima, comunemente nota come “cicalone” o “stato”, al punto che è in affanno a pagare gli interessi (figuriamoci il debito!).

E la BCE (Banca Centrale Europea) in questo guazzabuglio come la pensa? E’ molto preoccupata che l’inflazione… non aumenta abbastanza! L’invisibile rapinatore di pensionati ed angelo custode dei debitori ha un potente e visibilissimo alleato!

Banche, salumerie e lavanderie


Intestazione2.png

 

TroppeBanche.jpg

(AGJ)

Un rapporto della BCE loda l’Italia, per avere efficacemente “concentrato” il sistema bancario: le prime cinque banche gestiscono  il 45,6% degli attivi; Germania e Francia, a paragone, “sono indietro”.

Salumerie e lavanderie ringraziano sentitamente lorsignori che, pur non essendo “democraticamente” eletti, altruisticamente si preoccupano del numero ottimale delle banche. E (con una certa preoccupazione) attendono istruzioni per il loro settore.

Democratica, ma non esageriamo!


Intestazione2.png

 

democrazia-casalinga.jpg

(bastardidentro)

Costituzione della Repubblica Italiana, solenne articolo 1: “L’Italia è una repubblica democratica…” (tralascio il seguito per non infierire). Ulltimo articolo (139, in cauda venenum): “La forma repubblicana non può essere oggetto di revisione costituzionale”.

Quindi: il novantanove per cento degli italiani si sveglia una mattina e democraticamente pretende che l’Italia diventi, che so io, uno stato federale, una monarchia parlamentare…, no! E’ incostituzionale! Repubblica eterna!

Robin Hood all’incontrario


Intestazione2.png

 

RoberoMangosi.jpg

(Roberto Mangosi)

Robin Hood, senza usare violenza,  rubava ai ricchi per dare ai poveri, rischiando la vita.

Lo Stato, minacciando  l’uso legale della forza, ruba a (presunti o effettivi) ricchi per non dare nulla ai (veri) poveri. Senza rischiare vita o galera.

Mendicanti.jpg

(esclusi dal reddito di cittadinanza)

Di quale spesa morire


Intestazione2.png

 

taglispesa.jpg

(AGJ)

Pare che l’esito del voto alle prossime elezioni europee influenzerà un bel po’ l’azione governativa: diventeranno “urgenti” flat tax famiglie (in caso di successo Lega) o salario minimo (in caso affermazione 5 Stelle). Secondo Il Sole 24 Ore “sarebbero in ballo” dieci miliardi di euro.

Il partito della spesa ha già vinto: al nostro voto spetta decidere di quale spesa morire. Al momento l’opposizione tace: il conto della spesa lo sapremo quando diventerà governo.

In questo mondo di ladri


Intestazione2.png

 

Rolli-rapinaequitalia.jpg

(Rolli)

‘O MARIUOLO ARROBBA ‘A O LADRO (proverbio avellinese): due disonesti che trattano un affare; qualcuno che vuole insegnare il mestiere ad un altro più esperto. 

Manuale delle giovani marmotte


Intestazione2.png

 

Blog4U.jpeg

(Bolg4U)

Se nei boschi (con la b minuscola) dovete improvvisamente fare i vostri bisogni, poi utilizzate pure la carta del Giornale (con la G maiuscola). Va benissimo anche la Repubblica (con la R sia maiuscola che minuscola).

Lotta (lotteria) all’evasione fiscale


Intestazione2.png

 

DaniloPaparelli.jpg

(Danilo Paparelli)

Dal 1 gennaio 2020 non buttate gli scontrini! Parte la lotteria degli scontrini: i biglietti saranno appunto gli scontrini fiscali. Per partecipare, bisogna comunicarlo al commerciante che ha emesso lo scontrino, quindi è in regola.

Ragazzi, se non vi rilasciano lo scontrino, dovrete chiedere uno sconto maggiore, perché non potrete partecipare alla lotteria! I maggiori introiti derivanti da questa genialità saranno destinati a…non si sa, anche questa è una lotteria.