Zona Rossa

(Giuseppe Pellegrini)

La regione Lazio è di nuovo zona rossa, carta canta. Il Presidente Nicola Zingaretti ha firmato l’ordinanza, che divide il territorio in due zone: un’area infettiva provvisoria, per la quale vigono i soliti stringenti divieti, ed una semplice zona di attenzione (per noi, pratici di covid e di dpcm, diciamo pure arancione). Attenzione, nessuna ennesima ondata! L’allarme (porca troia!) riguarda la peste suina diffusa dai cinghiali. In attesa che, come l’Umbria, anche la Regione Lazio provveda, si consiglia prudenza: i cinghiali non sono in lockdown e girano sfacciatamente senza mascherina.