La banca è di tutti!

(Mauro Biani)

L’economia è nota come “la scienza triste”. Figuriamoci quanto è allegro Il Sole 24 Ore, che con l’economia si strofina almeno ventidue ore al giorno. In controtendenza, nel luglio 2017,  una spassosissima intervista ad Alessandro Falciai, presidente della Banca Monte Paschi (di proprietà dello Stato, cioè del popolo bue, al 70%): “Non mi stupisce che ora, a valle della nostra esperienza, alcune regole vadano migliorate. Ci avessero pensato prima la strada per il Monte Paschi sarebbe stata più agevole (boh! Non sembra che qualche bancario o qualche banchiere del Monte Paschi era finito in mezzo a una strada o lapidato dai risparmiatori). È stata una tempesta perfetta, ma ne siamo usciti vivi. La banca anche stavolta saprà ricompensare lo Stato del suo investimento(la solita ricompensa, cioè la cessione allo Stato dell’ultimo 30% di proprietà?). “Ce l’abbiamo fatta grazie a una squadra straordinaria” (Non pare proprio che “ce l’abbiano fatta” né che dopo la scampata retrocessione la squadra sia migliorata).