Diritto internazionale = ingiustizia nazionale

Se papa Francesco pontifica e Giggino echeggia, è innegabile: la Russia (che col popolo russo c’entra come il cavolo a merenda) invadendo l’Ucraina (e qui il popolo c’entra e come) ha violato il diritto internazionale, il quale parla chiaro: nessuno Stato può arrogarsi il diritto di aggredire cittadini inermi di un altro Stato… deve limitarsi ad aggredire i propri. Non è invece previsto il caso dei cittadini per i quali non ci sia accordo su quale sia lo Stato di appartenenza: per prevalente consuetudine, nei periodi di pace, la ragione è dalla parte dell’ultimo invasore.