Manco fossero fessi

Mentre la lepre della pubblica spesa corre indisturbata, la tartaruga della riforma fiscale si è incamminata con i giusti intoppi. Gli italici parlamentari, manco fossero fessi,  hanno delegato della faccenda le congiunte commissioni di Camera e Senato. I cui membri, manco fossero fessi, hanno ritenuto opportuno approfondire la questione procedendo alle necessarie audizioni (e daje!), prima di fornire le opportune indicazioni per la legge di delega al Governo. I cui ministri, manco fossero fessi, per emanare i necessari decreti attuativi dovranno interfacciarsi (a ridaje!) con la istituenda Commissione di esperti già annunciata da superMario. I quali esperti, come gli altri suddetti lorsignori, manco fossero fessi, dovranno tener conto delle indicazioni dell’Unione Europea: 723 pagine che raccomandano di ridurre la pressione fiscale, mantenere la progressività  e preservare l’equilibrio dei conti (e che ci vuole, una bazzecola!).Stranamente si pensa “che mentre l’elettore medio può non essere competente nel decidere le politiche…. è competente nel selezionare gli esperti – i politici e i burocrati – che decideranno sui problemi…”  (Murray N. Rothbard, Potere e mercato, Cap. 2, E (Utilità ex post)

Un pensiero riguardo “Manco fossero fessi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...