Piccoli e grandi scassinatori

Non può esservi alcun compromesso… tra uno scassinatore e il proprietario: offrire allo scassinatore anche un solo cucchiaino della propria argenteria non rappresenterebbe un compromesso, bensì una resa totale, il riconoscimento all’intruso di un diritto sui nostri beni. È solo  questione di tempo prima che l’intruso s’impossessi del resto dei beni. Non può esservi alcun compromesso tra la libertà e il controllo statale: accettare “solo pochi controlli” significa cedere il principio di diritti individuali inalienabili… e consegnarsi in tal modo a una graduale schiavitù” (Ayn Rand, La virtù dell’egoismo, Non è forse vero che la vita rende necessari i compromessi?)

Un pensiero riguardo “Piccoli e grandi scassinatori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...