Divina Provvidenza

La preghiera dei fedeli (compresa nella Santa messa domenicale) contiene sovente invocazioni del tipo “Per i responsabili delle nazioni: siano attenti alle grida degli ultimi e de diseredati, operino per la giustizia e la pace, promuovano il bene comune, preghiamo”….“Per coloro che sono chiamati a governare le nazioni, perché esercitino il potere come servizio, imitando la regalità di Cristo, preghiamo”Per i governanti delle nazioni, perché, alla sequela di Cristo, cerchino sempre il bene comune e la pace, senza sottomettersi alle logiche del profitto e del potere, preghiamo”… 

Responsabili delle nazioni non sottomessi alla logica del potere, che operano per la giustizia, che governano imitando la regalità di Cristo: davvero un’immensa fede nel miracoloso aiuto della divina Provvidenza. Ma dico io, miracolo per miracolo, almeno ogni tanto, non sarebbe il caso di pregare pure affinché i nostri illuminati governanti ci lascino in pace, la smettano di occuparsi del nostro bene e ci consentano di provarci da soli, senza  la loro pelosa carità? Ovviamente illuminati dalla Divina Provvidenza. 

Stato etico italiota —>