L’Olandesina

Intestazione2.png

(Donatella Bianchi – L’olandesina)

Il Coronavirus ha offerto alla nostra classe digerente una ghiotta occasione per ulteriormente indebitarsi (ovviamente senza ridurre alcuna spesa): la mammella stavolta è il fondo salvastati (MES). Ma sfortunatamente (per i politici) e fortunatamente per noi l’Olandesina si è messa per traverso ed è seriamente intenzionata a non concedere credito incondizionato ai paesi più “allegri”. Idem  frau Germania, che gli scalcinati politici italiani prendono a modello quando eroga   ghiotti welfare e pensioni e alla berlina (non c’entra niente con Berlino) quando è esempio di correttezza contabile. La “classifica” parla chiaro.

Il “sistema” olandese è presto spiegato: triplice tetto alla spesa pubblica (di bilancio, su sanità e sicurezza), grazie al quale l’Olanda da un debito del 70% del PIL… rischia di arrivare al 40%: non risulta che in Olanda sia in corso “macelleria sociale”. L’Italia è al 145%… e chiede credito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...