Questioni di corna

Intestazione2.png

adultera-colored.jpg

(gioba67)

30 D.C. (circa). Il cornuto accusò la donna ai sacerdoti, i quali decisero: sia lapidata! Ma non avevano fatto i conti con il “Maestro”: “Chi è senza peccato, scagli per primo la pietra!”. Mestamente la folla degli aspiranti lapidatori cominciò a diradarsi. Ma dal fondo una donna minuta lanciò una pietrina. Gesù stizzito la rimproverò: “Mamma, sto lavorando, lasciami in pace!”

1981 D.C. In leggero ritardo fu eliminato l’art. 587 codice penale, che prevedeva una pena “ridotta” per il delitto di “onore”, fatto da chi uccide la moglie nel momento in cui la scopre sul fatto e si sente leso “nell’onore suo e della famiglia”, senza credere minimamente al “caro, lascia che ti spieghi, non è come sembra!”.

4000 D.C. Corrono insistenti voci di una imminente modificazione delle disposizioni del diritto iraniano sulla lapidazione delle adultere (ispirate alla sharia): “Le pietre non devono essere così grandi da far morire il condannato al solo lancio di una o due di esse; esse inoltre non devono essere così piccole da non poter essere definite come pietre”. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...