Lavoro “pro capite”

Intestazione2.png

16718 Fisco W KS

(Roberto Mangosi)

Mastro Titta (il boia del papa) nella commedia “Rugantino” diceva di lavorare”pro capite”, cioè un tanto a capoccia (tagliata). Ma decidere quali capocce tagliare non era affar suo.

Sono stati stanziati 82 milioni di euro per premiare i dipendenti dell’Agenzia delle Entrate che scoveranno gli evasori. Le capocce da tagliare devono essere bravi loro a trovarle.

In arrivo ance “incentivi” per i professori più bravi (cioè quelli che danno come voto minimo 9) e per i controllori delle Ferrovie che rispondono “grazie” a chi mostra il biglietto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...