Il notaio, il gommista e il buon samaritano.

 

Il buon samaritano.jpg

Un notaio non ha ricevuto alcun compenso da un cliente, perché era suo amico. E’ stato multato da una Commissione Tributaria, perché avrebbe dovuto pagare le tasse anche sui soldi non guadagnati. Un gommista per cortesia ha gonfiato gratis le gomme delle auto dei clienti. E’ stato multato dalla Guardia di Finanza, perché avrebbe dovuto pagare le tasse anche sui soldi non guadagnati. Un Samaritano trovò un viandante che era stato ferito e derubato dai briganti. Gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi lo caricò sul cavallo, lo portò a una locanda e si prese cura di lui. I briganti non furono mai trovati. Il samaritano fu processato perché non aveva gli scontrini fiscali dell’olio e del vino, per esercizio abusivo della professione medica e perché non aveva la licenza di tassista. Il viandante fu multato perché per l’assistenza ricevuta in albergo non aveva pagato i contributi.

2 pensieri riguardo “Il notaio, il gommista e il buon samaritano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...