Letto per voi

Intestazione2.png

Schermata 2017-01-20 alle 22.14.12.png

Un caso di …mmerda: Ottaiano e Orabona debuttano in un mistero che si infittisce, inghiottendo in una spirale maleodorante nuovi personaggi e figuranti.

Giorni fa, rimettendo a posto i miei libri, tanti li scelgo da me, tanti altri mi vengono inviati per recensirli, altri mi vengono regalati, ho ritrovato il libro del simpaticissimo professor Gabriele Ottaiano, che mi regalò un po’ di mesi fa, quando qui nell’associazione di “Sfumature in equilibrio” presentammo il libro di Sergio Sachino Saggese, ed il buon professore Ottaiano venne ad accompagnarlo.

Lo avevo completamente dimenticato, cosi’ l’ho ripreso e nel giro di un paio di giorni me lo sono divorato ed anche velocemente, e con molto divertimento.

Certo è che se conoscete il professor Ottaiano, non pensereste minimamente che un docente di pianoforte, in un prestigioso conservatorio come il “San Pietro a Maiella” di Napoli, sia in grado di scrivere un libro simile, ma tanto è, si sa che le apparenze spesso ingannano.

il socio compare, che ha collaborato alla stesura di questa chicca, non è da meno, Francesco Orabona di professione notaio, ed è cosi’ che dalla genialità di queste due grandi di teste di mm…erd, ehm volevo dire ehm meravigliose, vien fuori: Un caso di …mmerda, scritto in una maniera non solo accattivante, ma anche gradevole che ci catapulterà nel Commissariato di Polizia di Motta Vesuviana e nel suo circondario, paese di un immaginario (ma non tanto) hinterland vesuviano, scelto dagli autori per l’ambientazione del racconto.

La storia ruota intorno ad un insospettabile serial killer, autore di una inspiegabile serie di omicidi inconsueti: il diabolico ed astuto criminale mette a dura prova le già limitate capacità investigative del commissario alquanto goffo e pasticcione, Davide Làmer, a cui poco importa di assicurare un assassino alla giustizia; a lui invece interessa di giungere all’agognata pensione, con le minori rotture di c…glioni possibili, insomma un anti-eroe, l’opposto dei famosi investigatori protagonisti di gialli e noir di recente pubblicazione.

L’originalità della copertina presenta nella bandella a una chat tra i due autori e dell’idea con cui nasce questo romanzo-commedia comico-poliziesco.

Il libro suddiviso in capitoli che vengono chiamati “Atti” (atti grandi ed atti piccoli chiaro il riferimento non tanto al titolo, quanto al profumato concetto) ognuno dei quali è situato in un preciso contesto spazio-temporale. Il lettore è immediatamente catapultato al centro della scena; una parte della narrazione si svolge attraverso il dialogo tra i personaggi; come nel romanzo, ed il resto della vicenda è raccontata in terza persona.

La storia è originale, un bell’intreccio stilistico, ne agevola la lettura ed incuriosisce per lo svolgimento di tutta la costruzione narrativa.

Naturalmente il colpevole, con un tocco di genialità, viene scoperto nel mezzo del racconto, con la soddisfazione di analizzare come il fenomenale assassino prende, è il caso di utilizzare un termine che rende bene l’idea, per il di dietro il commissario Làmer. Ovviamente c’è anche l’amore che si intreccia con l’indagine del nostro commissario, ma un inaspettata conclusione coglie a tradimento il lettore.

Il Libro è edito dalla casa editrice “Il Monocordo”

(Schizzariello)


________________________________________________

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...